Zibaldino

Come è triste Venezia

13 Giugno 2006

Come è triste Venezia        

    rialto.jpg

Ponte di Rialto      Venezia   

Non esiste per me differenza tra musica e le lacrime.
Se cerco un’altra parola per la musica,trovo sempre e soltanto
Venezia.

Stavo sul ponte
poco tempo fa nella bruna notte.
Di lontano giungeva un canto:
gocce dorate scorrevano
sulla superficie tremante.
Gondole ,luci,musica…
ebbre si perdevano nel crepuscolo…
La mia anima,un suono di violino,
a sé  cantava ,toccata da dita invisibili,
segretamente,un canto di gondolieri,
tremando felicità multicolore
– L’ha udita mai qualcuno?
Friedrich Wilhelm Nietzsche

**********************************************
venezia1.jpggondola2.jpggondola3.jpg

I miei ricordi  più belli. Venezia anni 60

Fuori dagli antichi caffè, i violini suonavano dolci melodie per innamorati.
Lo scivolare silenzioso delle gondole  al chiaro di luna,
spesso sfumato da
una nebbia iridescente,
la riva degli Schiavoni, il fastoso Danieli, il canal
Grande,
le piccole calli, il ponte dei Sospiri e di Rialto erano
queste le
immagini che hanno commosso anche Nietzsche.

Come non dargli ragione.


 

I miei ricordi  più brutti. Venezia anno 2006

ven1.JPG

 

Torme di turisti beceri e maleodoranti, privi del benché minimo senso artistico, imbrancati da agenzie turistiche, senza scrupoli,  invadono piazza S. Marco e la città tutta. Bottiglie spezzate sotto i portici, l’Harry’s  bar di Hemingway e il  Danieli frequentati da personaggi ricchi, ma squallidi e da  attricette pronte a tutto,per un posto al sole, per il dio denaro.

Ho fatto male a ritornare. Addio Venezia.

 

Commenti

 commento lasciato da RadiconsED    il 14 Giugno 2006 alle 10:55
Forse Venezia è un po’ come Nietzsche, apparentemente alla portata di tutti, in realtà di pochi.
Anche lei continua a non essere capita.
Ciao. RadiconsED
link
 commento lasciato da Destroyer    il 14 Giugno 2006 alle 11:21
perparcondicio: anche firenze se la passa maluccio, o no? è da dieci anni che non ho proprio voglia di tornarci, anche se dovrei, per l’immenso amore che ho per la patria del rinascimento. confortami, per favore
 commento lasciato da sarcastycon2     il 15 Giugno 2006 alle 11:51
per dirla alla Malaparte:
firenze kaputt

Annunci

16/10/2006 - Posted by | Ricordi

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: