Zibaldino

Riflessioni sul commento di Ethos circa le elezioni israeliane


La destra e la sinistra israeliane non sono paragonabili alle quelle italiane ,miseramente squallide e patetiche. Nel momento del pericolo ,in Israele, sono tutti compatti nella difesa della loro identità di popolo,di civiltà e di religione. Facciamo presto, noi europei, a parlare di pace: non siamo circondati da orde barbariche di fanatici che dicono a chiare lettere :”Vi vogliamo eliminare”.Facciamo,però, molta attenzione ,noi europei , perché, dopo un eventuale crollo di Israele toccherebbe a noi. E’ già in atto un’invasione strisciante, che  gli pseudopacifisti nostrani chiamano società multietnica.  Invasione auspicata da miopi politici ,che vedono in essa un serbatoio di voti :per meglio fare i loro loschi affari.  Non sono ebreo , ma ammiro gli israeliani , la loro fierezza di popolo che crede nei propri valori e che, soprattutto, ha ancora dei valori. La stragrande maggioranza degli europei, pseudocristiani , pseudolaici, pseudointelletuali , ma sicuramente smidollati, non ha più valori ,non ha più fierezza ,che non vuol dire aggressività ma semplicemente la consapevolezza della propria Cultura ,della propria Civiltà.  Nel ciclo vichiano siamo in vista del fondo : per colpa nostra .
sarcastycon.

Commenti

 commento lasciato da no_al_terrorismo     il 29 Marzo 2006 alle 20:30
hai ragione, hanno quello che manca a noi cioè l’amore per la propria Nazione..
Israele finirà, così i nipotini di Hitler porteranno a termine il genocidio del popolo ebraico, metteranno gli Usa nella condizione in cui la scelta più saggia sarà abbandonare Israele, e Israele resterà sola, e con grande gioia i nipoti di Arafat distruggeranno lo Stato d’Israele e i suoi abitanti, continuerà l’invasione finchè gli italianio saranno un popolo dimenticato e Dante Alighieri si chiamerà Mohammed Dantek e avrà scritto la Divina Commedia guidato dalla mano di Allah e Beatrice sarà una mussulmana col Burqua…la storia verrà riscritta come in 1984 di G. Orwell e avremo il declino della Ragione, l’epoca più buia…Ma c’è ancora speranza, Israele c’è, gli USA sono ancora la potenza mondiale, in Italia siamo ancora italiani (almeno in parte…)…Quella che ho descritto probabilmente è un’esagerazione suggestiva, ma che l’Islam dominerà il Mondo (espressione da fumetto ma così è…)è un dato di fatto ormai, non ci salveremo certo col nostro: dialogare con l’islam…
link
 commento lasciato da teologia    il 30 Marzo 2006 alle 6:21
Non è semplice rispondere alla domanda che pone al post sulla spiegazione del credo.
Il tempo in Dio? Agostino diceva che non esiste in Dio il tempo. Il Dio trino? Anzitutto secondo l’impostazione classica il PADRE GENERA IL FIGLIO ed AMBEDUE ORIGINANO LO SPIRITO SANTO. Ergo: cio’ implica che un tempo il PADRE era SOLO! ora bisogna considerare che la Trinità è passata attraverso le eresie del TRITEISMO (= 3 dei) DUALISMO (2 dei, il padre e il figlio); La Trinità di DIO non è nozione biblica: cioè Dio non si rivela in nessun punto della bibbia come un o e TRINO. il cap XIV del vangelo di Giovanni attesta l’identità del Padre col Figlio e il Paracletos è il Consolatore che rivelerà la verità per intero dopo la risurrezione.
La seguo.
antonio di giorgio
link
 commento lasciato da andreapepe    il 30 Marzo 2006 alle 8:58
professore.è impresa molto ardua oggi riuscire a pensare con la propria testa, ma è cosa importantissima al fine anche di potere affermarsi una propria identità e di potere emergere dalla massa.per il suo commento:
denota un problema che in italia a me pare essere più accentuato che in altri stati dello stesso livello; la velenosa spaccatura tra destra e sinistra che affligge oggi il nostro paese, è pericolosa per l’ armoniosa, pacifica eproficua convivenza tra i popoli.inserirò il suo link sottoforma di post nella sezione filosofia.

a presto.

Andrea Pepe
link

 commento lasciato da sarcastycon2     il 30 Marzo 2006 alle 14:8
per teologia le ho lasciato un ulteriore commento
sul post il credo
link
 commento lasciato da sarcastycon2     il 30 Marzo 2006 alle 14:19
per andrea- ti ringrazio ma non chiamarmi professore. Sono in pensione
ma vorrei essere un tuo compagno di classe….
link
 commento lasciato da lux     il 18 Aprile 2006 alle 15:16
Una guerra ha termine solo quando una delle due parti “costringe” l’altra a venire meno ai suoi obiettivi…Isaraele non l’ha fatto e non possiamo certo biasimarlo per questo. mi chiedo: e se Israele ragionasse in modo speculare ad Hamas? Forse risolveremmo il problema una volta per tutte!!
link
 commento lasciato da sarcastycon2     il 18 Aprile 2006 alle 23:0
ho paura che bisognerebbe allargare il discorso anche all’iran.
Ma prima o poi se vogliamo sopravvivere
dovremo prendere provvedimenti.
Speriamo che i coglioni che ci governano:i coglioni li abbiano.
Dubito fortemente.

Annunci

16/10/2006 - Posted by | Varie

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...