Zibaldino

Una storia di antiquariato: un antico leggío ed un vecchio Messale.

         Nello studio di mia madre, faceva bella mostra di sé un leggío, molto antico, con un vecchio messale, entrambi, da sempre, nella nostra famiglia. Quando un oggetto è da tempi immemorabili sempre nel solito posto, non ci si fa più caso,  si fonde con l’ambiente e fa parte dell’arredamento della stanza, ma, se lo rimuovi, tutti se ne accorgono.

         Un messale da altare del 1902, tipograficamente bello, con diverse illustrazioni: un buon libro, non  antico, ma che non sfigura  accanto a volumi più datati.

        Conformemente  alla  liturgia di S. Pio V  è  in latino e questo fu il suo “dramma”.

        Quando, alla conclusione del concilio Vaticano II, le campane suonarono a morte per la Messa in latino, mia madre da fervente cattolica qual’era, accettò, obtorto collo, la nuova liturgia e pensò di sostituire il “vecchio messale” con uno nuovo.

        Le  immediate  proteste di mio padre e mie, che eravamo decisamente contrari all’ ”oscurantismo progressista” verso cui si stava indirizzando la Chiesa, la fecero giungere ad un compromesso, mettere il ”vecchio Messale” in libreria e sostituirlo con un’edizione dei Vangeli.

        Così per anni fino alla scomparsa di mia madre, quando mia sorella volle in tutti i modi il leggío.  Il Vangelo era un’edizione non molto interessante, ma il leggío era della fine del ‘600 e, per un appassionato di antichità, come sono, la cosa mi andava giù male ma, dovetti ammettere che tra me laico e lei cattolica osservante, era più giusto che lo prendesse lei.

        Il “povero” Messale rimase pressoché dimenticato in una libreria per tanti anni ancora, fino a quando lessi della “riabilitazione” della liturgia in latino.

        Solo così mi sono ricordato di questo vecchio libro e gli ho ridato una giusta collocazione, seppur su un leggío moderno, in attesa di trovarne uno di mio gradimento, anzi di “nostro” gradimento.

copia-di-messale11.jpg

messale1-0033.jpg

messale1-0011.jpg
         

Annunci

03/05/2007 - Posted by | Varie

4 commenti »

  1. E’ molto bello!
    Ora che lo vedo in fotografia mi rendo conto che è un’eredità preziosa non solo dal punto di vista del contenuto.

    Commento di Anna | 06/05/2007

  2. Sarcastrycon,
    sorpresa sorprendente!!
    Non sapevo di questa tua passione per le cose antiche!!
    Anch’io sono grande appassionato del settore.
    Pensa che prima d’ammalarmi stavo per fare una pazzia: i miei ne sanno qualcosa!
    Un mio caro amico, ora quasi settantenne, che fa tuttora il restauratore (ed è veramente in gamba, diciamo in gambissima, anche se non lo vedo da 5 anni per via della mia difficoltà motoria), non avendo eredi maschi cercava un socio che avesse passione e “amore” per le sue “cose” (è sicuro che alla sua peritura, sua figlia svenderà via tutto: peccato!!!).
    Pensa!! Sarei entrato gradualmente senza sborsare una lira (c’erano ancora le lire). Solo, dovevamo prendere un locale idoneo; soprattutto climatizzato e a prova di ladri.
    L’avevamo trovato, e lui lo acquistò senza pensarci più di tanto.

    Per farla breve.
    Non bazzico più quel mondo, ma mi sarebbe piaciuto tantissimo entrarci.
    Quando vorrai scrivere qualche pezzo sull’antiquariato, sarò un tuo avido lettore!!
    Ciao.

    Commento di marshall | 08/05/2007

  3. Marshall
    sono un appassionato, non molto per merito mio,ma per tradizione di famiglia,vedrò di fare un post,magari con foto, di alcuni oggetti significativi.
    In fondo,come sai,scrivo per me stesso e per alcuni amici,che, anche se virtuali, sono sempre amici.
    ciao

    Commento di sarcastycon | 08/05/2007

  4. Cose preziose di cui bisogna conservare conoscenza e ricordo anche per chi non le possiede.
    Grazie Marcello.

    Commento di Ambra | 02/04/2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: