Zibaldino

21 dicembre 2012 (1° parte)

Ricordatevi di questa data:

data-finale

                 L’ aritmetica  Maya è fondata  su una numerazione posizionale generalmente in base 20, ossia la prima cifra a destra  va da 0 a 19 a  anziché da zero a nove come nella nostra numerazione e così  per le cifre successive.

(per un esame un po’ più approfondito sull’origine dei numeri e dello zero vi rimando al post

https://sarcastycon3.wordpress.com/2008/06/22/lo-%e2%80%9czero%e2%80%9d-non-solo-matematica/)

Calendario Maya

 

 

 

sunstone

                  Il calendario Maya, sarebbe meglio dire i calendari, in quanto sono tre, uno di uso corrente composto da 365 giorni, che conteggiava anche la frazione di giorno con una precisione alla terza cifra decimale, in pratica più preciso dell’attuale nostro.  

Il secondo, molto probabilmente usato per le cerimonie sacre si componeva di 260 giorni.

                 Infine il calendario che  più ci interessa detto del “Lungo computo”.

                In questo si numeravano i giorni partendo da una data iniziale composta da 5 cifre, questa volta la base vigesimale è solo per la 1° 3° e 4° cifra, mentre la 2° è in base 18  e la 5° in base 13.

                Per fare un esempio la data del 07/11/2008 risulta essere nel calendario maya 12.19.15.14.13 in notazione moderna, mentre in caratteri maya è rappresentata come nella figura.

data-odierna

                  Pertanto il più grande numero scrivibile,con le cinque cifre, risulta essere 1.872.000 giorni pari a circa 5125 anni.

                Da notare che la data iniziale, fissata generalmente, il 13/08/3114 a.c. non corrisponde a zero bensì all’ultimo numero dell’era precedente ossia 13.0.0.0.0 come l’ultimo numero di questo ciclo finisce sempre con 13.0.0.0.0,(che corrisponderebbe alla nostra data del 23/12/2008). Ne consegue che nel computo ci sono due giorni in più che dovrebbero essere zero ed è logico, in quanto non c’è discontinuità temporale tra un ciclo e l’altro. Un po’ come nel passaggio dall’anno 1 a.c. all’anno 1 d.c. viene a mancare l’anno zero. Facendo il calcolo con queste modalità e ricalcolando la data maya in quella nostra si ottiene che il ciclo attuale termina il 21/12/2008.

                 Naturalmente questo è un mio conteggio, ma credo di essere nel giusto.

                 Se poi la fine del ciclo sia il 21/12/2012 o il 23, cambia ben poco, l’interessante è capire che significato abbia e se ne abbia.

                 Per noi il tempo, nell’accezione comune, tralasciando, quindi, il cronotopo della fisica relativistica, è una linea retta che parte da un punto preciso e scorre uniformemente in modo continuo. I Maya credevano, invece, che un evento generatosi nel passato si sarebbe ciclicamente ripetuto, quello che in linguaggio di programmazione, oggi chiamiamo loop. Il calendario Maya dunque replica il tempo attraverso cicli, ma se ci pensiamo bene  G.B. Vico parla di corsi e ricorsi ed anche Nietzsche parla di eterno ritorno, purtroppo non ha avuto “il tempo” di poterci lasciare qualcosa di più esaustivo sull’argomento.

                 Sappiamo poco su come i Maya immaginassero la fine del mondo, o forse è meglio dire la fine di un ciclo, quello che sappiamo  è che la fine di ogni era, e questa sarebbe la 5°,  comportava dei grossi mutamenti. Nell’ultima pagina del codice di Dresda vi è un’immagine, forse l’unica, che ci da una visione decisamente apocalittica: l’acqua  distrugge il mondo, esonda dai  vulcani, fuoriesce dal Sole e dalla Luna e l’oscurità prevale sulla luce. Ho usato la parola apocalittica non a caso, ma pensando proprio a quanto scritto nel libro dell’ Apocalisse.

                Nell’Apocalisse non si da un riferimento temporale preciso, come quello dei Maya, ma per il resto la somiglianza è notevole.

(continua)

 

 

 

Annunci

08/11/2008 - Posted by | Varie | , , , , ,

10 commenti »

  1. Molto interessante, e scovolgente nello stesso tempo. Forse non è un caso, quella data del 21 o 23/12/2008, calcolata dai Maya, che segnerebbe la fine di un ciclo, dato che stanno accadendo fatti che ci potrebbero portare alla catastrofe mondiale, naturale e non. Ma nessuno, nessuno dei potenti della terra sembra crederci, tanto da doversene occupare e preoccupare.
    Quante volte si sono ripetuti quei cicli? E cosa ha portato, nella storia della vita sulla terra, la fine di ciascun ciclo? Credo sia alquanto difficile avere una risposta certa. Cos’era successo 5125 anni fa? E poi, 10250 anni fa? E così via, andando all’indietro nel tempo. Chissà se gli Angela, Piero e Alberto, saprebbero fornire una risposta soddisfacente?
    Ciao.
    Attendo il seguito.

    Commento di Marshall | 08/11/2008

  2. Lapsus,
    nella foga di arrivare alla conclusione, avevo inteso 2008 anzichè 2012. E mi era sembrato strano che ancora nessuno ne avesse parlato.
    A maggior ragione, mancando ancora 4 anni, qell’apocalisse ha tutto il tempo per far si che si possa avverare!!

    Commento di Marshall | 08/11/2008

  3. Ciao, sono Steve, anche io sono un attento osservatore di questo evento o fenomeno che nella suddetta data ci dara’ la risposta quando probabilmente sara’ troppo tardi per pensarci, ma comunque contro la natura nulla si puo’, secondo i maya muorira’ il 95% della popolazione mondiale e credere di essere tra i 5% sarebbe in po’ troppo presuntuoso ! ma il peggio e’ che ci sono almeno 4 profezie diverse che concordano questa data, una e’ quella che tutti conosciamo e cioe’ dei maya, una e’ quella dell’oracolo cinese icin, ed altre 2 minori profezie, ma gia’ ci bastano 2 profezie fatte ai tempi di cristo da 2 popolazioni lontane miliaia di kilometri l’una dall’altra per capire che la cosa non e’ da sottovalutare, ma cosa succedera’ quando si allineeranno la terra con la luna e il sole il 21122012 ?
    secondo gli scenziati i poli si sposteranno in un’altra parte del mondo a caso e si scioglieranno i ghiacciai, mentre in due altri posti del mondo si ghiaccera’ tutto, poi ci saranno terremoti mai visti e maremoti inimmagginabili , ecco la fine di questa era o ciclo !!!
    Cosa ne pensate ?
    Chi ne sa di piu’ scriva …………

    Commento di steve | 07/01/2009

  4. Benvenuto steve
    il fatto che esistano profezie,di per se non significa molto,quello che è curioso chesono state fatte in tempi e luoghi diversi e pertanto indipendentemente
    Non credo che la congiuntura sole luna terra,possa avere l’effetto di spostare i poli,piuttosto penseei ad un impato con un asteroide.
    Nelle altre 3 parti ho fatto alcune considerazioni ed ipotesi
    ciao
    sarc.

    Commento di sarcastycon | 08/01/2009

  5. Ragazzi, se si parla di scienza e evento scientifico è una cosa, parlare di profezie beh… forse potete stare più tranquilli. L’essere umano tende a farsi affascinare da tutto ciò che è misterioso ed inspiegabile, tuttavia, mi dispiace dirlo, ma c’è una spiegazione scientifica all’inversione dei poli, fenomeno naturale e a quanto pare ciclico. Già successo altre volte.

    Commento di TEKO | 18/03/2009

  6. Teko
    l’inversione dei poli,se leggi attentamente anche i posts successivi,la menziono si tratta dell’inversione dei poli magnetici,già avvenuta in passato,non quella dei poli geografici e tanto meno di un arresto della rotazione terrestre e ripartenza in verso opposto.
    Ho fatto delle ipotesi e ho scartato quelle scientificamente impossibili.
    Altre seppur improbabili sono teoricamente possibili.
    ciao
    sarc.

    Commento di sarcastycon | 20/03/2009

  7. Ciao a tutti.
    Ho saputo di questa profezia Maya solo stasera guardando “Mistero” il programma che fa Ruggeri su Italia 1.
    Io sono ateo di natura e uno scettico a dir poco recidivo.. Ma questa storia mi puzza.. Mi sa di vera.. Quindi ho sete di sapere!
    Non c’è un sito scientifico ufficiale su questo argomento?

    Commento di Roberto Cassini | 01/07/2009

  8. Ciao
    Roberto
    non credo che ci siano siti “ufficiali”,almeno io non ne ho trovati,nei 3 posts successivi,(vedi indice)ho cercato di dare delle spiegazioni scientifiche,facendo riferimento alla fisica classica. L’imponderabile esiste sempre è solo una questione di probabilità…..
    a presto
    Sarc.

    Commento di sarc | 02/07/2009

  9. In circoli ristretti gira una voce non confermata che il nostro attuale governo abbia richiesto ad una nota assicurazione internazionale lo studio di fattibilità assicurativa per tutte le strutture di tipo economico strategico posizionate sulle coste del nostro paese. Commenti? Io, personalmente non saprei da dove cominciare, certo è che, come al solito, qualche ben informato da qualche parte ci deve essere, ma tace. Però so anche che il silenzio non durerà a lungo e allora mi viene da dire:”Attenti al lupo”.

    Commento di ferro | 04/09/2009

  10. Ciao Ferro
    quello che dici mi sembra un pò difficile da attuare, però dopo il terremoto in Abruzzo si è pensato seriamente di assicurare tutte le case contro le calamità naturali.
    Data la vastità delle strutture strategiche lungo gli 8000 e più km di coste non credo che esista assicurazione così economicamente forte da poterlo fare
    saluti
    Sarc.

    Commento di Sarcastycon | 04/09/2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: