Zibaldino

21 dicembre 2012 (3°parte)

la Frequenza di Schumann.

              Non è  un singola frequenza, ma un pacchetto di frequenze di onde elettromagnetiche che rimbalzano nella cavità tra la superficie terrestre e la ionosfera, la loro presenza è dovuta all’attività elettrica dell’atmosfera. Le frequenze di queste onde elettromagnetiche oscillano tra 6 e 50 cicli al secondo.

             La Frequenza fondamentale della risonanza di Schumann è un’onda stazionaria (un’onda che vibra come una corda di chitarra) nella cavità Terra-Ionosfera con una lunghezza d’onda uguale alla circonferenza della Terra. Questa frequenza fondamentale più bassa (e di maggiore intensità) della risonanza di Schumann avviene ad una frequenza di circa 7.8 Hz. La potremmo considerare la risonanza media del campo magnetico  terrestre, una specie di ritmo di pulsazione della Terra.

 

f = c/2 r

f = frequenza

r=6371 raggio terrestre medio

c=299792 km/s  velocità della luce nel vuoto

 f= 299792 /40028=7,48 cicli al secondo

tenendo conto che la terra non è una sfera, ma un ellissoide irregolare schiacciato ai poli, detto Geoide, e che la massa non è distribuita uniformemente, la misura strumentale di 7,8 Hz è accettabile.

Questo dato è sempre stato considerato una costante.

 Fin  qui tutto dimostrabile.

           A partire dagli seconda metà degli anni ’80 ,invece, la frequenza  inizia ad aumentare e nel  1996 aveva raggiunto gli 8,6 hertz. Attualmente, secondo recenti misurazioni, il valore avrebbe già superato i 10 hertz e continuerebbe ad aumentare ulteriormente.

           Secondo una teoria, per me azzardata, questo fenomeno di innalzamento della frequenza, sarebbe in qualche modo legato alla diminuzione del campo magnetico terrestre (vedi 2°parte). L’insieme di questi due fenomeni porterebbe ad una diminuzione della velocità di rotazione della terra per arrivare ad un suo fermo ed ad una ripartenza in senso inverso. Tutto questo quando la frequenza di Schumann raggiungerà il valore di 13 Hz. Previsto  tra 4 anni ossia 2012!!

           E’ chiaro che un eventuale fermo della rotazione terrestre porterebbe cataclismi difficilmente prevedibili , ma uno  certamente sarebbe evidente: una massa d’acqua è estremamente sensibile alle accelerazioni e alle decelerazioni, di conseguenza gli oceani andrebbero ad esondare con ben immaginabili risultati.

E’ possibile fermare la rotazione della Terra?

           Una proprietà intrinseca della materia è quella di opporsi a qualunque cambiamento del proprio stato di quiete o di moto. ( primo principio della dinamica, detto anche principio d’inerzia, introdotto da Galileo e riformulato da Newton)

                      Un corpo in rotazione intorno ad un asse, come un volano, una ruota,una trottola o la Terra stessa presenta un’inerzia rotazionale, cioè una resistenza a cambiare sia la velocità di rotazione sia la direzione dell’asse. Se vogliamo modificare i parametri  di queste grandezze occorre  applicare una forza, tanto più intensa tanto maggiore è l’inerzia del corpo.

           Consideriamo  un oggetto posto all’equatore che ruota, insieme alla Terra,alla notevole velocità di 1666,6666  km/ora circa (lunghezza circonferenza 40000 km  diviso 24 ore)  

           Per arrivare ad avere la Terra “ferma” (solo rotazione) tra 4 anni occorre che diminuisca la sua velocità di rotazione mediamente di 0,0475  km/h per ogni ora trascorsa.

   Vrr  = Vr / Ht

indicando 

                con Vrr = la velocità di riduzione per ogni ora (in km/h)

                con Vr= 1666,6666 km/h velocità di rotazione della Terra (all’equatore)

                con Ht = 35040 n° di ore in 4 anni

Segue      Vrr = 1666,6666 / 35040 = 0,0475  km/h velocità di riduzione media per ogni ora

                Al momento il rallentamento medio della rotazione terrestre è lentissimo: circa 1,7 m/s al secolo. 

decisamente trascurabile rispetto a quanto occorrerebbe per fermare la rotazione della Terra in 4 anni.

(continua)

 

Annunci

15/11/2008 - Posted by | Varie

7 commenti »

  1. Commento n.1
    ci sarà pure del copiato, ma qui c’è molto del tuo “sacco”. Sarai mica docente o professore universitario, per caso? Nel qual caso dovrei cominciare a darti del Lei.

    E adesso vado a rileggere ed elaborare il tutto, perchè quell’ipotesi catastrofistica è da brividi e da non dormir la notte! Mi tranquillizza, però, il finale.
    Ciao.

    Commento di Marshall | 15/11/2008

  2. Ciao Marshall,
    Certamente ho usato alcuni dati che sono di pubblico dominio,non ho un laboratorio attrezzato per misurare la risonanza di Schumann e non sono neanche Galilei o Newton per poter reinventare il primo principio della dinamica e il momento di inerzia. Un ragionamento,spero giusto, non può prescindere dalle conoscenze già acquisite, mentre i calcoli e le interpretazioni dei dati, che provengono dall’applicazione delle leggi fisiche, sono a cura di chi li esegue.
    Cartesianamente parlando,queste 3 parti sono un processo di analisi del problema,nella prossima parte cercherò di fare la sintesi ed ipotizzare alcuni possibili accadimenti.
    grazie per la visita
    un saluto e a presto
    sarc.

    Commento di sarcastycon | 16/11/2008

  3. Sarc.,
    meditando su questo tuo scritto, ho pensato alla trottola. Un pensiero del quale ti scriverò le mie deduzioni, e ipotesi, collegandole con la riduzione della velocità di rotazione della terra, qui enunciate o teorizzate.
    Ciao.

    Commento di Marshall | 16/11/2008

  4. Ho citato,non a caso, la trottola perchè è quella che visivamente rende più comprensibile il concetto di rotazione e quello di oscillazzione dell’asse di rotazione.
    Fenomeni che riguardano anche la terra.
    attendo le tue deduzioni.
    a presto
    sarc.

    Commento di sarcastycon | 16/11/2008

  5. Meditando sull’aumento quasi repentino, che si è avuto negli ultimi quinquenni, in quella frequenza; e che dovrebbe portare, come conseguenza, alla riduzione via via sempre maggiore della velocità di rotazione della terra, ho pensato al movimento della trottola. Se ben lanciata, questa sembra non fermarsi mai, quando, quasi repentinamente, nel volgere di pochi istanti, vacilla, si schianta e cade. Un fatto analogo potrebbe accadere alla terra, con la differenza che essa non si schianterà, ma continuerà nel suo moto di rivoluzione intorno al sole, volgendogli sempre la stessa faccia, per un lasso di tempo ipotizzabile in qualche migliaio di anni. E’ ipotizzabile che eventi del genere possano aver “provocato” le ere glaciali??? Nella faccia opposta della terra, dove si formerebbe il ghiaccio, è ipotizzabile, ovviamente, che si crei una landa desertica, con epicentro massimo di calore (e di deserto) laddove il sole batte perpendicolarmente.
    A seguire. Ciao.

    Commento di Marshall | 17/11/2008

  6. Marshall
    la trottola si ferma perchè la forza dell’attrito supera la forza impressa alla rotazione.La Terra gira nel vuoto,pertanto le variazioni vanno imputate ad altre forze,stante poi che il sistema sole terra luna è piuttosto stabile ecludo variazioni di tale rilievo in quattro anni, che per la cosmologia è un tempo assolutamente brevissimo.

    Per l’era glaciali,la teoria più accreditata e che mi trova concorde, è quella della quantità di anidride carbonica e di metano presenti nell’atmosfera,che, insieme alle macchie solari,porta una variazione dell’irraggiamento e quindi della temperatura sulla terra.
    Vi sono indubbiamente anche altri fattori, come esplosioni di vulcani e conseguente spargimento di ceneri nell’atmosfera,che provocano un brusco calo dell’irraggiaento.Sembra che a questo fenomeno si debba l’estinzione dei dinosauri 65 miloni d anni fa.

    La nostra finestra sull’universo è troppo piccola e si chiude troppo presto…..per poter capire tutto.

    ciao
    Sarc.

    Commento di sarcastycon | 17/11/2008

  7. Ciao Marshall,
    provo un grandissimo piacere nel vedere che non sono il solo a sostenere cosa potrebbe succedere con un rallentamento della rotazione terrestre.
    Nell’incredulità di chi ho accanto, quando sostengo le mie teorie. Addirittura alcune volte, vedo i luoghi trasformati dopo questi eventi (maremoti) e per non parlare dei sogni degni delle migliori regie.
    Succedera? penso…..di si.

    Commento di gianluca | 03/01/2009


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: